E’ in arrivo la cometa C/2017 K2 (PanSTARRS)

Una grande cometa si sta avvicinando alla Terra, dopo un lungo viaggio iniziato ai confini del Sistema solare. Scoperta nel 2017, la C/2017 K2 (PanSTARRS) era già l’anno scorso alla portata di strumenti amatoriali come quello di Graziano Ventre che l’aveva ripresa e pubblicata sul nostro sito.

Ma nei prossimi giorni si renderà più interessante e facilmente visibile perché sta raggiungendo il punto più vicino alla Terra della sua orbita. Il massimo avvicinamento si verificherà il 14 luglio, quando la K2 passerà a 1,8 Unità astronomiche dalla Terra, pari a circa 270 milioni di chilometri.
La K2 ha un nucleo relativamente grande , con dimensioni di circa 18 chilometri (misurate grazie a osservazioni del telescopio Hubble), simile quindi al nucleo della cometa di Halley.

Raggiungerà la magnitudine 7-8, quindi non sarà visibile a occhio nudo, ma alla portata di strumenti amatoriali anche modesti. E conviene osservarla subito, altra nel cielo di mezzanotte nella costellazione di Ofiuco, non aspettando la metà di luglio, quando la sua visione sarà disturbata dalla presenza della Luna alla fase massima.

L’astrofilo austriaco Michael Jaeger ha fotografato la K2 il 25 giugno da Martinsberg con un telescopio da 40 cm, grazie a una posa di 22 minuti mentre la cometa era di circa 9 magnitudini (vedi foto in alto).

Iscriviti alla newsletter

Email: accetto non accetto