Un occhio nero sul Sole

RIPRESO DA PERSEVERANCE UN TRANSITO DEL SATELLITE MARZIANO PHOBOS SUL DISCO SOLARE

Oltre a essere la luna più prossima al proprio pianeta di tutto il Sistema solare, Phobos è anche l’unico satellite naturale che orbita il suo pianeta in un tempo più breve rispetto alla lunghezza del giorno del pianeta genitore stesso.
Era già stato fotografato un transito solare di Phobos, dai rover Opportunity e Curiosity, ma Perseverance, con la fotocamera Mastcam-Z ha fornito immagini più dettagliate delle precedenti, realizzando un video di 40 secondi in cui il piccolo satellite irregolare “taglia” il disco solare.
Osservazioni come questa, oltre a essere altamente spettacolari, sono fondamentali per studiare come l’orbita di Phobos cambi nel tempo e per indagare i leggerissimi effetti mareali che produce sulla crosta di Marte.
Fenomeni che si concluderanno in modo catastrofico, perché nella sua orbita intorno al pianeta, Phobos è in avvicinamento costante alla superficie, lungo una spirale che lo porterà a una inevitabile dissoluzione. Ma senza fretta; la fine è prevista tra qualche decina di milioni di anni.

Iscriviti alla newsletter

Email: accetto non accetto