Ancora un impatto su Giove!

l’evento è stato ripreso da alcuni astrofili giapponesi

Alcuni fotogrammi estratti dal video ripreso dagli astrofili giapponesi il 15 ottobre 2021.

A poco più di un mese dal precedente (vedi la news su bfcspace.com), un altro oggetto sembra aver colpito ancora Giove. Protagonista di questo nuovo avvistamento è stato un gruppo di cinque astrofili giapponesi partecipanti al programma di sorveglianza sistematica chiamato Poncots, parte del progetto Organized Autotelescopes for Serendipitous Event Survey (OASES), guidato da Ko Arimatsu dell’Università di Kyoto.

Il gruppo ha registrato un bagliore in un filmato catturato il 15 ottobre 2021 alle 13:24 UT.

Che si tratti di un impatto è quasi certo benché con caratteristiche differenti alla media degli eventi. Di solito gli impatti gioviani si manifestano come rapidissimi flash della durata inferiore a un secondo. Qualche volta sono stati di durata inferiore a 2 secondi, ma l’ultimo è stato insolitamente lungo circa 4 secondi e con una particolare morfologia. L’interpretazione più ovvia è che l’oggetto impattante sia riuscito a penetrare maggiormente tra le nubi sommitali del gigante gassoso, producendo una palla di fuoco di una certa rilevanza. Presumibilmente anche la massa iniziale del meteoroide deve essere stata superiore alla media.

L’evento è stato registrato anche stavolta nella regione tropicale di Giove, nei pressi del bordo meridionale della fascia temperata settentrionale, a +20° di latitudine nord e 201° di longitudine nel Sistema II.

Si stima che almeno sei oggetti dai 10 metri o superiori colpiscano ogni anno Giove. Il nuovo evento non è quindi indice di una maggiore incidenza del fenomeno bensì delle accresciute capacità degli astrofili nel riuscire a registrare tali eventi. Non da meno anche la maggiore diffusione di strumentazione adatta influenza il numero d’impatti documentabili.

Considerata l’ora, contrariamente all’evento del 13 settembre 2021, è molto improbabile che astrofili italiani abbiano assistito a quest’ultimo evento che, tuttavia, è ancora in attesa di conferma. Ricordiamo che un possibile impatto gioviano diventa confermato quando viene riportato in almeno una seconda osservazione indipendente contemporanea.

Se confermato, questo sarà l’undicesimo evento d’impatto osservato dal pianeta, considerando unico il treno di 21 frammenti prodotti dalla cometa Shoemaker-Levy 9 nel 1994 e il bolide ripreso dalla sonda Juno il 10 aprile 2020.

Il video completo ripreso dagli astrofili giapponesi è visionabile su YouTube:

Iscriviti alla newsletter

Email: accetto non accetto