Gliese 486 b, una super-Terra calda e vicina

UN ESOPIANETA DISPONIBILE PER UNO STUDIO DETTAGLIATO E PER LA RICERCA DI UNA ATMOSFERA

Un esopianeta vicino, adatto per studi sull’atmosfera e sull’abitabilità planetaria: si chiama Gliese 486 b ed è una super-Terra distante circa 26,4 anni luce da noi. È il terzo esopianeta in transito più vicino conosciuto e il più vicino in assoluto in orbita attorno a una stella di massa nota.

Gliese 486 è una nana rossa di 0,3 masse solari situata in direzione della costellazione della Vergine. Il suo pianeta è stato trovato da un team di astronomi guidati dal ricercatore del Max Planck Institute for Astronomy Trifon Trifonov, grazie a osservazioni condotte dal satellite Tess e da telescopi a terra.

Gliese 486 b è uno dei rari casi in cui un esopianeta viene individuato sia con il “metodo dei transiti”, in cui si valuta il calo di luminosità di una stella quando un pianeta le passa davanti, sia con il “metodo delle velocità radiali”, che sfrutta l’effetto Doppler per rivelare gli spostamenti della stella dovuti all’attrazione gravitazionale di un pianeta. Dai dati raccolti, è stato possibile individuare diverse proprietà del pianeta, quali il suo periodo orbitale, il raggio, la massa e la densità.

La sua massa è quasi il triplo di quella della Terra e ha un raggio 1,3 volte più grande: dunque, Gliese 486 b ha una densità di circa 7 grammi al centimetro cubo, poco maggiore di quella terrestre, il che suggerisce una composizione analoga. La sua temperatura è invece altissima, circa 420 °C, dovuta al fatto che orbita molto vicino alla sua stella madre, pur essendo questa meno calda del nostro Sole. Il raggio orbitale di Gliese 486 b è talmente piccolo che un anno di questo pianeta dura solo 1,48 giorni.

Gli studi successivi saranno volti alla ricerca di una atmosfera di questo pianeta, anche se la sua temperatura non dà speranze per una sua “abitabilità”.

Vedi il video di Media-Inaf dedicato a questa scoperta.

Iscriviti alla newsletter

Email: accetto non accetto