EAGLE 4, unità di controllo avanzata per telescopi e astrofotografia

DISPONIBILE DAL 9 DICEMBRE NEL CATALOGO DI PRIMALUCELAB

Tra le novità PrimaLuceLab, annunciamo il nuovo Eagle 4, il più avanzato computer all-in-one deputato al controllo di telescopi e per l’ astrofotografia. L’apparato sostituisce in tutto un ordinario portatile o desktop, concedendo di risparmiare tempo nell’allestimento della strumentazione e riservare più tempo per l’osservazione.

All’interno dello scafo Plus in alluminio nell’ormai classico rosso del marchio, risiede un potente computer costruito intorno a un processore Celeron da 2,0 GHz/ 4GB RAM DDR4, dotato di disco SSD, su cui gira un leggero e stabile sistema operativo Windows 10 Enterprise 64 bit. L’ambiente Windows 10 permette di usare i software più comuni, disponibili per la gestione e l’analisi dei dati raccolti riuniti in una sola unità. L’app Eagle Manager consente un diretto e facile accesso ai controlli.

Sullo scafo trovano posto 8 porte Usb (4 porte 3.0 a elevata velocità, più 4 porte 2.0) con possibilità di on/off remoto per una migliore gestione delle risorse, con possibile disattivazione di quelle non utilizzate. Un completo e avanzato sistema di distribuzione alimentazione, composto di 7 porte 12 V, consente di alimentare montatura, astrocamere, focheggiatori e altri dispositivi con tale voltaggio. Il sistema Wi-Fi 802.11ac dual band (2.4 e 5 GHz) ammette il controllo wireless del telescopio per mezzo di dispositivi mobile, mentre il preciso dispositivo Gps con antenna esterna ad alto guadagno rileva in automatico posizione, ora e data con grandissima precisione, sincronizzandosi con il sistema operativo.

Tra le novità figura anche il sensore Eye, mediante cui è possibile monitorare e misurare costantemente la qualità del cielo, nella sola direzione di puntamento, in un’area di 5°. La modalità Dark disabilita tutte le spie led montate sull’Eagle 4e altre fonti luminose per prevenire qualsiasi disturbo durante l’osservazione.

Frutto di un attento lavoro di progettazione brevettato, Eagle 4, grazie ai numerosi fori filettati e alla disponibilità di vari accessori del sistema Plus, si collega comodamente a qualsiasi telescopio, evitando grovigli di cavi intorno alla montatura, accidentali strappi e disconnessioni.  L’unico cavo libero intorno al telescopio è quello dell’alimentazione a 12 V/16 A, il tutto in appena 1270 grammi.

Eagle 4 ha un consumo energetico molto basso e permette un uso continuativo per tutta la notte, essendo pensato per l’impiego campale e alle mutevoli condizioni ambientali. Gran parte delle funzioni sono intuitive e facilmente acquisibili dall’utente, largamente aiutato dalla semplice interfaccia di controllo mediante App gratuita. Insieme alla connessione Wi-Fi, è sempre realizzabile quella cablata.

Maggiori dettagli e altre specifiche tecniche sul sito di PrimaLuceLab

Iscriviti alla newsletter

Email: accetto non accetto
Informazioni su Giuseppe Donatiello 274 Articoli
Nato nel 1967, astrofilo da sempre. Interessato a tutti gli aspetti dell'astronomia, ha maturato una predilezione per il deep-sky, in particolare verso i temi riguardanti il Gruppo Locale e l'Universo Locale. Partecipa a programmi Pro-Am nello studio dei flussi stellari in galassie simili alla Via Lattea mediante tecniche di deep-imaging. Ha scoperto sei galassie nane vicine: Donatiello I (2016), Donatiello II, III e IV nel sistema di NGC 253 (2020), Pisces VII (2020) e Pegasus V (2021) nel sistema di M31. Astrofotografo e autore di centinaia di articoli, alcuni con revisione paritaria.