Una galassia fossile nel cuore della Via Lattea

TROVATI I RESTI DI UNO SCONTRO AVVENUTO DIECI MILIARDI DI ANNI FA

ercole

Lavorando ai dati dell’Apache Point Observatory Galactic Evolution Experiment (Apogee), gli scienziati hanno scoperto una “galassia fossile” nascosta nel cuore della Via Lattea (è la regione evidenziata in rosso nella rappresentazione frontale della Galassia in figura). 

Questa galassia potrebbe essersi scontrata con la Via Lattea primordiale dieci miliardi di anni fa.

Gli astronomi l’hanno chiamata Ercole, in onore dell’eroe greco che ricevette il dono dell’immortalità quando fu creata la Via Lattea.

I resti di Ercole rappresentano circa un terzo dell’alone sferico della Via Lattea. Non ce ne siamo accorti prima per via della sua posizione, nel profondo delle regioni centrali della Galassia, dove le stelle sono nascoste da nubi di polvere interstellare.

Apogee ha permesso di penetrare attraverso quella polvere, grazie spettri di stelle presi nel vicino infrarosso, una radiazione poco soggetta all’oscuramento della polvere. In dieci anni di operatività, Apogee ha misurato gli spettri di oltre mezzo milione di stelle

Per separare le stelle appartenenti a Ercole da quelle della Via Lattea originale, il team ha utilizzato sia l’informazione delle composizioni chimiche, sia le velocità delle stelle misurate da Apogee.

“Delle decine di migliaia di stelle che abbiamo esaminato, poche centinaia avevano composizioni chimiche e velocità sorprendentemente diverse”, riporta Danny Horta, primo autore dello studio.

“Queste stelle sono così diverse che possono provenire solo da un’altra galassia”.

Poiché le galassie si formano attraverso fusioni di galassie più piccole, resti di galassie più vecchie sono già stati individuati nell’alone esterno, l’enorme nuvola di stelle che avvolge la nostra Galassia.

Ma poiché la Via Lattea si è formata dall’interno verso l’esterno, per trovare le prime fusioni è necessario guardare le parti più centrali dell’alone, sepolte all’interno del disco e del rigonfiamento centrale.

Le stelle originariamente appartenenti a Ercole rappresentano oggi circa un terzo della massa dell’intero alone galattico, perciò l’antica collisione con Ercole deve essere stato un evento importante nella storia della Galassia.

E questo la rende insolita, dato che la maggior parte delle galassie a spirale hanno avuto vite più tranquille. 

In quanto nostra dimora cosmica, la Via Lattea è certamente una galassia speciale, ma questa scoperta la rende un po’ più speciale.

Iscriviti alla newsletter

Email: accetto non accetto