Il James Webb supera il test ambientale

A UN ANNO DAL LANCIO IL TELESCOPIO SPAZIALE DA 10 MILIARDI $ SUPERA UNA PROVA IMPORTANTE

Con l’ultima serie di test, la Nasa ha comprovato che il telescopio spaziale James Webb potrà sopravvivere alle forti vibrazioni del lancio. Il suo viaggio verso il punto orbitale Lagrange L2 comincerà a fine ottobre 2021, quando partirà dalla Guyana Francese a bordo del razzo europeo Ariane V.

I tecnici della Northrop Grumman, che ha costruito il James Webb e sta eseguendo i test per conto della Nasa, hanno bersagliato il telescopio spaziale completamente assemblato con forti rumori (fino a 140 decibel) basati sulla traccia sonora emessa dal razzo Ariane V.

Infine, il James Webb è stato posto su una piattaforma vibrante che ha replicato le vibrazioni a bassa frequenza che verranno prodotte dal razzo durante il decollo. Il lungo lavoro di progettazione e realizzazione (circa 20 anni) ha dato i suoi frutti: tutte le prove sono state superate con successo.

“Il test ambientale dimostra la capacità del telescopio spaziale di sopravvivere al lancio verso lo spazio, che sarà la porzione più violenta del suo viaggio per raggiungere un’orbita distante 1,5 milioni di chilometri dalla Terra” ha dichiarato Bill Ochs, Webb project manager del Nasa Goddard Space Flight Center. Questo telescopio spaziale non orbiterà infatti la Terra come il suo predecessore Hubble, ma sarà posizionato in prossimità del punto Lagrange L2 del sistema Sole-Terra, ovvero molto lontano da noi (1,5 milioni di chilometri contro i 537 km di Hubble) e sempre nella direzione opposta a quella del Sole.

Nell’anno che separa questo test dalla data di lancio, il James Webb dovrà mostrare ancora una volta di essere in grado di dispiegare il suo enorme specchio primario e i vari strati dello schermo solare. Infine, dopo un’ultima valutazione dei sistemi, potrà finalmente essere trasportato in Sud America a bordo di una speciale nave.

In figura, il telescopio completamente assemblato e ripiegato su sé stesso nella modalità di lancio.

Iscriviti alla newsletter

Email: accetto non accetto