Un pianeta sull’orlo della distruzione

UN ANNO SU QUESTO PIANETA DURA MENO DI UN GIORNO TERRESTRE

Gli astronomi dell’Università di Warwick hanno osservato un esopianeta che orbita attorno alla sua stella in poco più di 18 ore. Si tratta del periodo orbitale più breve mai osservato per un “gioviano caldo”, un gigante gassoso simile per dimensioni e composizione a Giove: un anno su questo pianeta dura meno di un giorno terrestre!

Il pianeta Ngts-10b si trova a circa 1000 anni luce di distanza dalla Terra ed è stato scoperto dal Next-Generation Transit Survey (Ngts), una survey che ha lo scopo di rilevare grandi esopianeti con il metodo dei transiti. Il sistema tiene sotto controllo in automatico circa 100mila stelle: la sua attenzione è stata attirata da una stella che subiva frequenti diminuzioni di luminosità, causate dal pianeta che gli orbita intorno molto rapidamente.

Ngts-10b orbita così rapidamente perché ha un raggio orbitale ridottissimo, uguale al doppio del diametro della stella. Ed è pericolosamente vicino al punto nel quale le forze mareali della stella potrebbero distruggerlo. Il pianeta probabilmente ha la rotazione e la rivoluzione sincrone, con un lato costantemente rivolto verso la stella e quindi molto caldo, con una temperatura superiore a 1000 gradi.

“Nei prossimi dieci anni, si potrebbe vedere questo pianeta spiraleggiare verso la stella”, commenta l’astronomo Daniel Bayliss. “Se questo accadrà, avremo la possibilità di conoscere molti dettagli della sua struttura. In caso contrario, dovremo capire come faccia a resistere in queste condizioni estreme più a lungo di quanto dovrebbe”.

Iscriviti alla newsletter

Email: accetto non accetto